: Due Diligence : Screening e individuazione di ‘red flags’

Screening e individuazione di ‘red flags’

Avere una conoscenza approfondita della propria controparte rappresenta il punto di partenza per implementare efficaci procedure di compliance e contenere i rischi, sia economici che reputazionali.

Le soluzioni programmatiche di screening e individuazione di “red flags” offerte da Kroll sono uno strumento efficace ed efficiente per gestire rapporti di affari esistenti e nuovi potenziali investimenti. Kroll offre servizi di accesso on-line a informazioni costantemente aggiornate e fruibili, permettendo ai propri clienti di capire il profilo di rischio di partner presenti e futuri e di individuare le aree che necessitano di indagini più approfondite.

Kroll è in grado di rispondere a qualsiasi esigenza: a partire da richieste di consulenza e assistenza in materia di AML (antiriciclaggio) e KYC (Know Your Customer), quindi in materia di compliance con riferimento al Patriot Act, al FCPA o al Bribery Act del Regno Unito, fino ad arrivare all’individuazione dei potenziali fattori di rischio nelle prime fasi di valutazione di nuovi rapporti e investimenti.

L’esperienza dei professionisti di Kroll applicata all’analisi delle informazioni di pubblico dominio, inclusi gli elenchi ufficiali delle sanzioni (watchlist) emanate dagli organi regolatori e le informazioni apparse sui media, consente dii soddisfare le richieste di società che operano a livello globale e garantisce che i dati emersi riguardino effettivamente il soggetto in questione. Il programma di screening prevede anche una valutazione dei rischi per stabilire l’eventuale necessità di procedere con due diligence più approfondite (EDD).

Il servizio per il monitoraggio delle “red flags” comprende anche l’analisi di quanto riportato sui mezzi di informazione, sia tradizionali che online, sui social media, blog e pubblici registri – sia in inglese che nella lingua locale - al fine di individuare informazioni negative o che possono suggerire futuri possibili rischi.

Case Study: Screening per il rispetto delle disposizioni del FCPA nel settore energetico
Kroll ha aiutato da un’importante compagnia operante nel settore energetico a garantire il rispetto degli obblighi previsti dal FCPA a seguito di un’inchiesta conclusasi con un accordo di tipo transattivo con il Dipartimento di Giustizia americano. Kroll ha raccolto dati provienienti dalla società stessa e da terze parti e ha condotto uno screening delle procedure di due diligence esistenti. Ha poi elaborato una valutazione dei rischi potezionali e individuato le misure da adottare per migliorare le procedure di due diligence.

Case Study: Report su “red flags” per una banca di investimento
Un’importante banca di investimento ha incaricato Kroll di eseguire, nel giro di 24 ore, una ricerca di eventuali “red flags” su una grande azienda automobilistica europea in funzione di un’importante operazione bancaria nel Regno Unito. Grazie alle sue competenze linguistiche e alla sua presenza globale, Kroll ha condotto l’indagine presso l’azienda target, prendendo in esame informazioni riguardanti eventuali procedimenti, sanzioni e contenziosi ed ogni altro rischio e problema relativo alla società, ai suoi dipendenti e alla corporate governance, L’indagine, portata a termine in 24 ore, ha coinvolto gli uffici Kroll negli Stati Uniti, a Hong Kong e a Londra. I risultati sono stati presentati al comitato di rischio della banca. Una volta conclusa l’operazione, Kroll ha condotto ulteriori attività di due diligence.

Contattaci

Trova professionista per:




Kroll - Screening e individuazione di ‘red flags’ Avere una conoscenza approfondita della propria controparte rappresenta il punto di partenza per implementare efficaci procedure di compliance e contenere i rischi, sia economici che reputazionali.